Blades business crew

Steve Cowens nasce a Sheffield nel '64 da una famiglia working class. E' prima di tutto un tifoso, innamorato del football e del proprio club, lo Sheffield United FC. Anche per partite apparentemente tranquille, Steve cercava di non perdersi mai una trasferta, trovandosi spesso a viaggiare in compagnia di amici o di tifosi “normali” (mai rilassarsi troppo). Inoltre giocava il sabato per il Supporters' Club dello United (prima che le amichevoli fra tifosi venissero interrotte in seguito all'irruzione nello spogliatoio dei tifosi del Derby) e la domenica con la squadra del pub. Detto questo, fin da giovane è stato attratto dalle dinamiche di gradinata, avvicinandosi sempre più al centro dell'azione e finendo con l'affermarsi come rispettato top boy. La sua maturazione hooligan avviene nei primi anni 80, in piena esplosione del fenomeno casual che lo vedrà in prima fila a livello di look e violenza per quasi due decadi; al tempo lo United languiva nelle divisioni inferiori e per citare Paul Heaton, “In Fourth Division gli unici coglioni a seguire in trasferta lo United erano gli hooligans.” Nel libro Cowens ripercorre in maniera onesta gli anni che lo hanno visto membro attivo della firm (1981-1994). Il suo approccio all'hooliganismo è sempre stato molto old school; niente armi, solo pugni e stile, codici di ingaggio e tutto il resto. Pronto ad ammettere il rispetto che a volte si può provare per il nemico, Steve ha continuamente cercato di non lasciar indulgere la firm in un bullismo senza senso. Il fine era divertirsi combattendo con una controparte determinata, non certo terrorizzare poveri scarfers. Il libro ricostruisce in maniera emozionante il cammino di un giovane casual: un universo working class imbevuto di pub culture; gli scontri con le top firms più note del paese e scomode mobs delle divisioni inferiori; la fortissima rivalità con gli odiati "Pigs" del Wednesday; la polizia e l'inafferabile "Fletch"; l'avvento di house ed ecstasy e la guerriglia con le se
abf225a4faebf996079fc1d128392f4a6

Prezzo:
Prezzo di vendita: 22,00 €
96 ore
Descrizione

Steve Cowens

Steve Cowens nasce a Sheffield nel '64 da una famiglia working class. E' prima di tutto un tifoso, innamorato del football e del proprio club, lo Sheffield United FC. Anche per partite apparentemente tranquille, Steve cercava di non perdersi mai una trasferta, trovandosi spesso a viaggiare in compagnia di amici o di tifosi “normali” (mai rilassarsi troppo). Inoltre giocava il sabato per il Supporters' Club dello United (prima che le amichevoli fra tifosi venissero interrotte in seguito all'irruzione nello spogliatoio dei tifosi del Derby) e la domenica con la squadra del pub. Detto questo, fin da giovane è stato attratto dalle dinamiche di gradinata, avvicinandosi sempre più al centro dell'azione e finendo con l'affermarsi come rispettato top boy. La sua maturazione hooligan avviene nei primi anni 80, in piena esplosione del fenomeno casual che lo vedrà in prima fila a livello di look e violenza per quasi due decadi; al tempo lo United languiva nelle divisioni inferiori e per citare Paul Heaton, “In Fourth Division gli unici coglioni a seguire in trasferta lo United erano gli hooligans.” Nel libro Cowens ripercorre in maniera onesta gli anni che lo hanno visto membro attivo della firm (1981-1994). Il suo approccio all'hooliganismo è sempre stato molto old school; niente armi, solo pugni e stile, codici di ingaggio e tutto il resto. Pronto ad ammettere il rispetto che a volte si può provare per il nemico, Steve ha continuamente cercato di non lasciar indulgere la firm in un bullismo senza senso. Il fine era divertirsi combattendo con una controparte determinata, non certo terrorizzare poveri scarfers. Il libro ricostruisce in maniera emozionante il cammino di un giovane casual: un universo working class imbevuto di pub culture; gli scontri con le top firms più note del paese e scomode mobs delle divisioni inferiori; la fortissima rivalità con gli odiati "Pigs" del Wednesday; la polizia e l'inafferabile "Fletch"; l'avvento di house ed ecstasy e la guerriglia con le security dei nightclubs.

Brossura 13 x 20 cm. pag. 259 con 50 foto b/n e 1 mappa

stampato nel 2005 da Boogaloo Publishing

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks